No entries in the last 7 days :-(


Benvenuto Ospite
Registrati!



La registrazione e' gratuita e garantisce pieno accesso al sito

Registrati
Login:
User:


Password:




Amministratori
Nessun Amministratore online
Coordinatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Moderatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Utenti:Online
Utenti:Utenti:0
Ospiti:Ospiti:44
Totale:Totale:44
Utenti Online
Nessun utente online




L'avanzata degli orchi...
Inviato da: Dysan di Giovedì, 02 Novembre 2006 - 06:44
Voci dalle Nuove Terre La notte era gelida e quieta e solo il frinire delle cicale smorzava il silenzio.
I bivacchi stentavano a rimanere accesi e i pochi carboni ardenti offrivano una magra consolazione ai guerrieri uniti a riscaldarsi l'un l'altro.
Le poche guardie asserragliate sulle alte torri in legno osservavano con sonnolenza il buio della foresta.
Le dimore erano ricoperte da un lieve strato di brina che l'indomani avrebbe gelato le porte e le funi.
Il cielo era cupo e prometteva pioggia, ed un nero fronte piovoso si muoveva mestamente da ovest, annunciando una tempesta.

Continua...



Le poche risorse di cibo erano state accatastate nei granai, e i gli animali rinchiusi nelle stalle.

La preoccupazione maggiore per il comandante della guarnigione erano le carovane che l'indomani avrebbero condotto le scorte al fortino.

La pioggia avrebbe reso la terra un manto di fango, le larghe ruote dei carri avrebbero avanzato con difficoltà lungo la strada, il cibo si sarebbe impregnato ed ammuffito.

Ripassava con cura i messaggi pervenuti da Fontechiara, che gli impartivano l'ordine di controllare i confini. Ma mai si sarebbe aspetto di doversi proccupare di ciò che a breve sarebbe accaduto.

Un folgorante suono squarciò il silenzio. Un suono ritmico, cadenzato, proveniente dalle viscere intricate del sottobosco.

Tamburi!

L'eco delle casse sferzò il silenzio. Poi si aggiunsero i corni: dal suono cupo, alto e pentrante. Ed infine il rumore metallico delle armature.

Il terreno si scosse come corroso da un terremoto, e il rumore di migliaia di passi sovrastò il canglore delle armi.

Le sentinelle diedero l'allarme quando oramai l'armata era alle porte. Nel fortino le attività si fecero febrili, gli uomini cadderono dai pagliericci, impugnarono inutilmente le loro armi, le urla si elevarono al cielo, ed ordini vennero impartiti.

Quando giunse sulla torre, il comandante ebbe davanti agli occhi uno spettacolo che mai avrebbe immaginato.

Centinaia di picche piumate, vessilli oscuri che garrivano al vento, pellicce e pelli e metallo. Corpi muscolosi, tesi e sudici. Corna spezzate sopra gli elmi, spade e asce affilate, mazze roteanti che baluginavano come saette nel riverbero delle fiaccole.

Un esercito di mostruose creature scivolò dall'oscurità sino al perimetro di luce della fortezza. I volti di migliaia di orchi apparivano spettrali alle luci delle torcie e le loro espressioni una maschera di odio, i denti marci che fuoriuscivano come zanne dalle bocche, occhi lividi che li fissavano avidi e malvagi.

Nulla di più improbabile da affrontare, nulla di cui preoccuparsi. Non vi è preoccupazione quando non vi è via di scampo....

La carica fu devastante!

L'alba illuminò le rovine fumanti di quella che era una piccola fortezza di confine, teste infilate sulle picche e corvi a mangiarne gli occhi, corpi gonfi o squarciati, sopravvissuti che strisciavano tra i cadaveri con la forza delle braccia e oramai privi delle gambe. Animali agonizzanti o sgozzati.

Il manto erboso screziato del rosso del sangue, lucido come rubino a riflettere i tenui raggi solari.

Nulla di cui preoccuparsi, e gli orchi non ebbero preoccupazione.

Presero ciò che cercavano, sterminarono chi gli si oppose, e sparirono prima che il sole si alzasse al cielo.

Un cielo divenuto improvvisamente limpido e sereno come un manto candido a coprire centinaia di vite spezzate.

L'avanzata degli orchi... | Log-in/Creare un account | 1 Commento
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.

RE:

(Punteggio: 0)
da Anonimo di 18 Dic 2006 - 05:21
testasdas asdqwe Qweqwe qwedasfas


Dungeons&Dragons - D&D On Line   

"Il sito non permette la cancellazione automatica dell'account. Qualora desiderate cancellarvi da dndonline.it vi preghiamo di scrivere a webmaster@dndonline.it indicanzo il nome utente (nickname) e l'indirizzo email da cancellare. Lo Staff di Dndonline"

Dungeons&Dragons è un marchio registrato della Wizard of the Coast - www.wizards.com/dnd/. I contenuti presenti su questo portale sono estrapolazioni personali e generiche dei manuali Dungeons&Dragons 1°Edizione e Dungeons&Dragons Terza Edizione. Le informazioni contenute su questo portale non sono presenti sui manuali originali. Tutti i marchi presenti su questo portale appartengono ai relativi autori. Le traduzioni dei Web Enhanchement e dei prodotti pubblicati su questo portale della wizard of the Coast, sono della 25Th Edizioni - http://www.25edition.it/. Per iscriversi ai Giochi on Line GDRfantasy - Gratuiti - è necessario possedere la versione originale del manuale del rispettivo gioco.
Il Portale GDRfantasy.it ed i Giochi On-Line

L'associazione GDRfantasy offre ad ogni giocatore di gdr molteplici servizi gratuiti e Giochi On line. Il portale è nato a Giugno del 2002 e conta una comunità di migliaia di utenti che opera intorno a forum, alle chat, e ad oltre sessanta mailing list di informazione e gioco.
GDR fantasy infatti offre a livello informatico Play By Email, Play By Chat e Play By Forum, e a livello di Comunità Giochi di Ruolo LIVE, Tornei, Raduni, Convenzioni e Affiliazioni.I Giochi On Line presenti su GDRfantasy sono gratuiti e sono D&D 1°Edizione, D&D 3° Edizione, Cyberpunk2020, Blood Bowl, Magic, Vampiri, Call of Cthulu e Pbem Investigativi e Strategici. Magic The Gatering On Line e Blood Bowl sono giocabili in multiplayer tramite tools software e connessione Internet. Sono veloci, gratuiti e divertenti.
Associandoti a GDRfantasy potrai giocare a Dungeons&Dragons GDR Fantasy Edition, basato sulle regole di Dungeons&Dragons, ma con notevoli migliorie in termini di organizzazione di gioco e di avventure.

Associazione Culturale GDRfantasy, non fartela raccontare.......


Partita IVA /Codice fiscale 01743380444