No entries in the last 7 days :-(


Benvenuto Ospite
Registrati!



La registrazione e' gratuita e garantisce pieno accesso al sito

Registrati
Login:
User:


Password:




Amministratori
Nessun Amministratore online
Coordinatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Moderatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Utenti:Online
Utenti:Utenti:0
Ospiti:Ospiti:48
Totale:Totale:48
Utenti Online
Nessun utente online




Domani è un altro giorno
Inviato da: mario di Martedì, 17 Marzo 2015 - 04:35
Voci dai Dungeons Erano ancora vivi!
Cercò di riprendere fiato ora che il combattimento era terminato. Nuvole di vapore si dispersero nell'aria gelida ad ogni suo respiro. L'ennesimo assalto era stato sventato grazie all'esperienza sua e di quella dei suoi compagni ma per quanto avrebbero potuto ancora resistere.
Erano passati solo due giorni da quando la compagnia si era separata in due gruppi. Al guerriero sembrava trascorsa un'eternità. Ricordava a malapena i momenti felici trascorsi nella villa Von Tullius a Specularum discutendo dei dettagli della missione nel mentre spiluccavano frutta fresca e bevevano un rosso dolce nettare liquoroso. Accettando l'offerta del conestabile erano partiti per una destinazione ignota, non riportata in nessuna mappa di Mystara. Nulla sapevano di cosa stesse accadendo agli altri, ne di cosa avrebbe atteso loro.

Udì l'ululato di un lupo poco distante. Guardò nella direzione da dove proveniva il suono tra il fitto degli alberi ma non notò nulla. Il vento inclinava le cime degli abeti sollevando la neve fresca dai rami che danzava in aria per un po fino a depositarsi al suolo confondendosi con quella caduta nella notte. Una fitta dolorosa proveniente dal braccio sinistro lo distrasse. Strinse i denti in una smorfia ed allontanò lo sguardo dal bosco per concentrarsi sul braccio ferito. Vide le sapienti mani di Gaoth darsi da fare con il bendaggio che avrebbe dovuto interrompere la fuoriuscita di sangue.

Erano tutti stanchi e sconfortati. Ahsran febbricitante tremava stingendosi nel mantello. Joshua aveva gli abiti ed il volto sporchi di fango e sangue.
Lui stesso si sentiva male, le tempie pulsavano dandogli ad ogni passo una sensazione di vertigine. Apprezzò l'offerta di Fròr nel sostenere i suoi passi fino all'entrata della grotta. Il nano aveva combattuto come un leone e nonostante più volte fosse stato ferito aveva ancora la forza di aiutare gli altri.

"Grazie Fròr..." disse guardandosi attorno dopo che ebbe percorso i primi passi nel profondo della miniera "...Dobbiamo cercare qualcosa per accendere un fuoco. Mi riposo un istante e poi perlustro la zona qui attorno" furono le uniche parole pronunciate dal guerriero prima di sedersi su di un grosso masso. Appoggiò la schiena sulla dura roccia e chiuse gli occhi cadendo immediatamente in un sonno profondo.

Vecchi ricordi tornarono alla memoria. Si trovava in una piazza che presto riconobbe dalla forma degli edifici e dai vivaci colori con cui le costruzioni erano dipinte. La fruttivendola del villaggio urlava contro dei ragazzini agitando il pugno il alto mentre questi si allontanavano ridendo con un paio di mele nelle mani. Sentì l'odore aspro dei tini ed udì il loro ribollire. Vide l'oste ripulire i tavoli dalle prime foglie cadute della grossa quercia la cui chioma, fino a quel momento, aveva concesso riposo ai viandanti dal caldo sole estivo. D'improvviso quei ricordi assunsero strani connotati, le stesse gioiose scene e le persone che conosceva bene apparivano d'improvviso deformate.
Le abitazioni erano ora grigie, sporche di fuliggine, in molti punti annerite e bruciate da un fuoco che ancora non cessava a spegnersi. Non capì all'inizio cosa stesse succedendo.
I volti della gente del villaggio avevano perso l'allegria di poco fa. Anche le loro espressioni erano prive di emozioni. Gli occhi sbarrati incavati nelle orbite, le mani protese in avanti. Camminavano lentamente ma di certo tutte sembravano andare incontro a Wulfgard.
*Zombi!* gridò con quanto fiato avesse in gola.

Iniziò a correre più che poteva voltandosi ogni tanto per controllare dove fossero gli inseguitori. Era giorno ma il sole non scaldava proiettando solo ombre tremuli attorno. D'improvviso si trovò in un'area scura, fredda come se la luce fosse coperta da qualcosa di gigantesco che si interponeva nel mezzo. Guadagnava sempre più terreno, mancava poco e non l'avrebbero più raggiunto. Avrebbe recuperato la sua armatura e le sue armi ed allora le cose sarebbero cambiate. Si sentiva fiducioso, anche questa volta ne sarebbe uscito vincitore ed avrebbe sistemato tutto.
Quella sensazione cadde presto in frantumi quando capì da dove proveniva l'ombra misteriosa. Si trovava ai piedi di una gigantesca creatura. Si bloccò, mosse gli occhi verso l'alto e tanto dovette alzarli per vedere dove terminava quell'essere.
La seta del vestito fasciava un corpo attraente. Aveva un abito lungo fino a toccare il terreno. Nero, come poteva apparire la notte se fosse stata privata della luna e delle stelle. Una strana e fredda bellezza si percepiva nel seguire quelle curve sensuali e femminili.
I capelli corvini lunghi e lisci le arrivavano fino a dove una larga cintura di velluto scuro cingeva i fianchi. Il viso era severo, la pelle bianca come il latte. Gli occhi grigi lo fissarono glaciali. Dietro quella donna, così bella ed allo stesso tempo capace di incutere un profondo terrore, apparve Kolosimo.
La sua voce era calma e profonda, molto più sicura di quanto ricordava *Inchinati alla regina delle tenebre fratello* disse.

Una voce lo richiamò. Il suono era lontano ovattato, un sussurro flebile portato dal vento. Poi acquistò corpo e quel tono risuonò familiare al guerriero. Era Fròr, il suo amico.
"Tutto sicuro qui....per rimettere in piedi il carrello ribaltato mi serve aiuto perché è troppo pesante. Se invece lo vogliamo lasciare ribaltato, magari usandolo per proteggerci, come barriera, è pronto così.... Comandante, vuoi che li disponiamo in qualche modo particolare o li lasciamo così? Potremmo aumentare la lunghezza della barriera e fare un fronte più sicuro.... " chiese a Wulfgard, più per sentire come stava, che per altro.

Wulfgard aprì gli occhi guardandosi stupito ed impaurito attorno. Era nella miniera circondato dai compagni che stavano dandosi da fare per trovare una sistemazione decente per passare la notte.
"Eh, si..." rispose al nano dopo poco "...va bene così"
Scacciò ogni oscuro pensiero, domani sarebbe stato un altro giorno ed era ancora vivo!

Voce scritta da Donato/Wulfgard Premio 100px + il 3% dei suoi attuali PX

Domani è un altro giorno | Log-in/Creare un account | 0 Commenti
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.

Dungeons&Dragons - D&D On Line   

"Il sito non permette la cancellazione automatica dell'account. Qualora desiderate cancellarvi da dndonline.it vi preghiamo di scrivere a webmaster@dndonline.it indicanzo il nome utente (nickname) e l'indirizzo email da cancellare. Lo Staff di Dndonline"

Dungeons&Dragons è un marchio registrato della Wizard of the Coast - www.wizards.com/dnd/. I contenuti presenti su questo portale sono estrapolazioni personali e generiche dei manuali Dungeons&Dragons 1°Edizione e Dungeons&Dragons Terza Edizione. Le informazioni contenute su questo portale non sono presenti sui manuali originali. Tutti i marchi presenti su questo portale appartengono ai relativi autori. Le traduzioni dei Web Enhanchement e dei prodotti pubblicati su questo portale della wizard of the Coast, sono della 25Th Edizioni - http://www.25edition.it/. Per iscriversi ai Giochi on Line GDRfantasy - Gratuiti - è necessario possedere la versione originale del manuale del rispettivo gioco.
Il Portale GDRfantasy.it ed i Giochi On-Line

L'associazione GDRfantasy offre ad ogni giocatore di gdr molteplici servizi gratuiti e Giochi On line. Il portale è nato a Giugno del 2002 e conta una comunità di migliaia di utenti che opera intorno a forum, alle chat, e ad oltre sessanta mailing list di informazione e gioco.
GDR fantasy infatti offre a livello informatico Play By Email, Play By Chat e Play By Forum, e a livello di Comunità Giochi di Ruolo LIVE, Tornei, Raduni, Convenzioni e Affiliazioni.I Giochi On Line presenti su GDRfantasy sono gratuiti e sono D&D 1°Edizione, D&D 3° Edizione, Cyberpunk2020, Blood Bowl, Magic, Vampiri, Call of Cthulu e Pbem Investigativi e Strategici. Magic The Gatering On Line e Blood Bowl sono giocabili in multiplayer tramite tools software e connessione Internet. Sono veloci, gratuiti e divertenti.
Associandoti a GDRfantasy potrai giocare a Dungeons&Dragons GDR Fantasy Edition, basato sulle regole di Dungeons&Dragons, ma con notevoli migliorie in termini di organizzazione di gioco e di avventure.

Associazione Culturale GDRfantasy, non fartela raccontare.......


Partita IVA /Codice fiscale 01743380444