No entries in the last 7 days :-(


Benvenuto Ospite
Registrati!



La registrazione e' gratuita e garantisce pieno accesso al sito

Registrati
Login:
User:


Password:




Amministratori
Nessun Amministratore online
Coordinatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Moderatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Utenti:Online
Utenti:Utenti:0
Ospiti:Ospiti:24
Totale:Totale:24
Utenti Online
Nessun utente online




Il terrore dei guerrieri (Parte 2)
Inviato da: mario di Venerdì, 19 Febbraio 2016 - 10:59
Voci dai Dungeons Era oramai pomeriggio avanzato quando la compagnia si inoltrò nella foresta.
Camminarono per circa tre miglia quando sembrò loro di sentire un suono in lontananza, sembrava un flauto ed il suono sembrava crescere pian piano d’intensità.

Clarion disse a bassa voce:
"ascoltate, a me sembra che il suono stia venendo verso di noi.
Forse ci conviene trovare un buon nascondiglio e vedere di chi si tratta"
Roggia annui' veementemente con il capo:
"si' si' nascondiamoci!" poi rivolgendosi ad Ashen: " Noi si sale? Ci troviamo un bel ramo comodo e stiamo all'erta?"
Ashen annuì alla proposta di Roggia ed iniziò a salire su uno degli alberi vicini al gruppo.
Senonché, mentre Ashen e Roggia stavano arrampicandosi, avvertirono una strana sensazione: le loro braccia e gambe erano come intorpidite, avevano difficoltà a mantenere la concentrazione: caddero dalla pianta, fortunatamente non erano saliti troppo...
Anche Clarion e Tedoforo iniziarono a barcollare come ubriachi, aggrappandosi al primo albero disponibile.
Tutti gli avventurieri rapiti dal suono affascinante di quell'allegro
motivetto non riuscirono a far altro che dirigersi nella direzione del
suono, si sentivano un po' storditi in verità ma il piacere e la
tranquillità che donava loro il flauto faceva sembrare poco importante qualsiasi cosa, la musica era così bella ed allegra che era facile lasciarsi cullare e perdersi in essa!
Fu solo dopo un tempo lunghissimo... o brevissimo... che ad Ashen e Clarion sembrò come di svegliarsi da un dolce sonno, eppure non
stavano dormendo: si resero conto di essere bene in piedi e stavano camminando, anzi... stavano ballando!
Vicino a loro c'erano anche Roggia e Tedoforo, che però sembravano ancora completamente presi dalla malìa ed erano immersi in una danza forsennata.
C'erano anche altre creature, pure loro intente a ballare, tra questi c’era un ragazzo con le corna che aveva il torso umano e la parte inferiore di capra e c'era poi un essere simile ad un'elfa ma dalla pelle che sembrava legno e foglie al posto dei capelli...
A capo della insolita comitiva c'era un goblin: era lui il musicista che avanzava imperterrito suonando il flauto e gli altri lo seguivano in coda.
Clarion noto’ che solo Ashen era in grado di connettere per cui gli si avvicino’:
"Ashen, dobbiamo far smettere di suonare quel flauto!"
I due si avvicinarono con le armi in pugno verso il mostriciattolo, troppo immerso nella sua esecuzione per accorgersene, e posero definitivamente fine all’interpretazione.
Quando il flauto smise di suonare tutta la comitiva al seguito smise di ballare: Roggia strizzo’ gli occhi per capire dove fosse.
Accanto a lei la fanciulla dai capelli di foglie la supplico' con un filo di voce:
" Ti prego, ti scongiuro riportatemi al mio albero... altrimenti morirò... il mio albero...devi portarmi al mio albero...se rimango lontano troppo a lungo morirò…e’ una grossa quercia...si trova a meno di mezzo miglio da qui..." disse faticosamente la ragazza ed indicò in direzione nord dopodiché lasciò cadere il braccio e poi si accasciò faccia a terra, ansimando.
Mentre respirava sempre con maggiore affanno, le foglie ed i rami della sua chioma stavano lentamente virando da un verde brillante ad un verde sempre più tenue e smorto.
Roggia cerco’ con lo sguardo i suoi compagni e vide Clarion che, a grandi passi, si stava dirigendo verso di lei:
"Clarion, non possiamo lasciarla qui, dobbiamo portarla al suo albero, lo sai che se non mi accompagnerai lo faro' da sola, ma mi farebbe davvero tanto piacere averti al mio fianco. Guardala, sta morendo, facciamo presto!"
Clarion rispose alla compagna con il suo solito tono pacato:
"Non ti lascerò sola" seguito da un sorriso.
Il chierico si avvicinò alla donna albero e, con delicatezza, la prese in braccio.
"Andiamo Roggia”
Dopo circa mezzo miglio Clarion e Roggia si trovarono avanti una quercia enorme in una minuscola radura, l'albero era maestoso e imponente, le foglie di un verde intenso e grandi come la mano di un uomo, era difficile rimanere imperturbati dinnanzi alla sua maestosità... qualcuno avrebbe potuto dire che la pianta vegliava quell'angolo di foresta fin dall'inizio dei tempi.
Il volto della driade si illuminò un poco e tese il braccio verso l'imponente pianta: "Ti prego lasciami sopra...." disse a Clarion indicando una grossa radice.
Clarion appoggiò con delicatezza la creatura dei boschi sopra la radice che ella aveva indicato: sul momento sembrò non accadere nulla... ma d'un tratto il corpo della fanciulla si fuse con la corteccia della quercia e sembrò quasi che ne venisse assorbita diventando un tutt'uno con essa.
Per un istante la fanciulla scomparve, inglobata da fronde e rami del maestoso albero, ma poi d'un tratto Roggia e Clarion videro riemergere prima il volto e poi la figura intera della driade che si stagliava fuori dal tronco.
Il suo viso era ora radioso e sorridente, tendeva le mani ai due umani in segno di ringraziamento:
"Vi sono profondamente grata! Mi avete salvato la vita: ve ne sarò per sempre riconoscente!"
La sua voce era ora piena di armonia: aveva al tempo stesso la dolcezza della brezza estiva e la freschezza di una fonte montana.
Una lacrima scese leggera dal suo viso, lei la fece scivolare su un dito e poi vi soffiò delicatamente: la lacrima sembrò diventare solida come cristallo: quasi un piccolo diamante. La driade la mise nel palmo della mano e la porse ai due salvatori.
"Prendetela, vi prego, possa esservi di aiuto quando ogni altro conforto viene a mancare... ingoiatela in un momento di bisogno e potrà risanare il vostro corpo e il vostro spirito!"
Roggia sfiorando la mano della driade per prendere il cristallo constato’ come la pelle non emanasse calore ed al tatto pareva secca ma fu colpita dalla potente energia che, dalla mano della driade, come un'onda la stava pervadendo.
Fece scivolare via la mano da quella della driade e la splendida sensazione di completezza svanì quando cesso' il contatto.
Clarion e Roggia salutarono la fanciulla con un sorriso.
Ella rispose al sorriso dei due avventurieri:
"Possa la madre Silvana fece proteggervi.." poi fece un passo indietro e tornò a fondersi con la grande quercia alle sue spalle.

Voce scritta da Barbare/Roggia

Il terrore dei guerrieri (Parte 2) | Log-in/Creare un account | 0 Commenti
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.

Dungeons&Dragons - D&D On Line   

"Il sito non permette la cancellazione automatica dell'account. Qualora desiderate cancellarvi da dndonline.it vi preghiamo di scrivere a webmaster@dndonline.it indicanzo il nome utente (nickname) e l'indirizzo email da cancellare. Lo Staff di Dndonline"

Dungeons&Dragons è un marchio registrato della Wizard of the Coast - www.wizards.com/dnd/. I contenuti presenti su questo portale sono estrapolazioni personali e generiche dei manuali Dungeons&Dragons 1°Edizione e Dungeons&Dragons Terza Edizione. Le informazioni contenute su questo portale non sono presenti sui manuali originali. Tutti i marchi presenti su questo portale appartengono ai relativi autori. Le traduzioni dei Web Enhanchement e dei prodotti pubblicati su questo portale della wizard of the Coast, sono della 25Th Edizioni - http://www.25edition.it/. Per iscriversi ai Giochi on Line GDRfantasy - Gratuiti - è necessario possedere la versione originale del manuale del rispettivo gioco.
Il Portale GDRfantasy.it ed i Giochi On-Line

L'associazione GDRfantasy offre ad ogni giocatore di gdr molteplici servizi gratuiti e Giochi On line. Il portale è nato a Giugno del 2002 e conta una comunità di migliaia di utenti che opera intorno a forum, alle chat, e ad oltre sessanta mailing list di informazione e gioco.
GDR fantasy infatti offre a livello informatico Play By Email, Play By Chat e Play By Forum, e a livello di Comunità Giochi di Ruolo LIVE, Tornei, Raduni, Convenzioni e Affiliazioni.I Giochi On Line presenti su GDRfantasy sono gratuiti e sono D&D 1°Edizione, D&D 3° Edizione, Cyberpunk2020, Blood Bowl, Magic, Vampiri, Call of Cthulu e Pbem Investigativi e Strategici. Magic The Gatering On Line e Blood Bowl sono giocabili in multiplayer tramite tools software e connessione Internet. Sono veloci, gratuiti e divertenti.
Associandoti a GDRfantasy potrai giocare a Dungeons&Dragons GDR Fantasy Edition, basato sulle regole di Dungeons&Dragons, ma con notevoli migliorie in termini di organizzazione di gioco e di avventure.

Associazione Culturale GDRfantasy, non fartela raccontare.......


Partita IVA /Codice fiscale 01743380444