No entries in the last 7 days :-(


Benvenuto Ospite
Registrati!



La registrazione e' gratuita e garantisce pieno accesso al sito

Registrati
Login:
User:


Password:




Amministratori
Nessun Amministratore online
Coordinatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Moderatori
Nessun Co-Amministratore connesso
Utenti:Online
Utenti:Utenti:0
Ospiti:Ospiti:28
Totale:Totale:28
Utenti Online
Nessun utente online




I Banditi
Inviato da: mario di Venerdì, 02 Settembre 2016 - 02:49
Voci dai Dungeons
La bambina terrorizzata aveva detto il vero: nella radura videro il nonno, ferito ed immobilizzato...

Assieme al vecchio alchimista prigioniero c'erano sei uomini: uno a terra, probabilmente morto, e gli altri cinque intenti a predare un carretto pieno di ampolle e fiaschette.

"Che fortuna sfacciata!" disse una voce,
"Diventeremo ricchi!" e seguì una grassa risata.
"Hanno ammazzato Silas razza di bastardi!"
"Chi se ne frega! Pace all'anima sua! Berremo alla salute!" e giù sonore risate.


"Ehi! Abbiamo visite!" disse uno di loro che avvertì il rumore della compagnia che si avvicinava.

Willem parlò a bassa voce cercando di sostituire dove possibile i gesti alle parole e, rivolgendosi ai suoi compagni, spiegò il suo piano di battaglia che concluse sussurrando queste parole:

"Huma dei Elar"

Il piano dell'elfo non sembrava male ma Il nano Scotch non avrebbe mai ammesso ad alta voce che un elfo potesse avere ragione quindi, con molta superficialità e anche quasi scocciato, rispose:
"Come vuoi! Un po’ di esercizio per sgranchirsi le ossa non guasta mai" e detto questo accarezzò sorridente la propria ascia pronto per lo scontro.

Clarion, invece, facendo alcuni passi in avanti rispose:
"Voglio fare un tentativo, se fallisco fate come ha detto l'elfo"

Il sacerdote si mosse verso i banditi rimanendo a debita distanza e, con tono amichevole, disse:
"Salve amici, che Midia vi accompagni con la sua benevolenza" poi fece una pausa ed alzò il braccio in segno di benedizioni.

"Sei tu il fottuto***** che ha ammazzato Silas?" disse uno.
Gli altri erano tutti umani dall'aria rozza e poco raccomandabile, sembravano usciti in quel momento dalla peggiore taverna di un porto estremamente malfamato, non sembravano ubriachi, ma i ghigni e la parlata sguaiata fecero a tutti intendere che probabilmente non avrebbe fatto molta differenza tra l'averli davanti sobri o sbronzi.

"Mi dispiace per il vostro amico, non so cosa sia successo" rispose il sacerdote fingendo di non sapere nulla.
L’accolito con un tono di voce più serio aggiunse:
"Il mio nome è Clarion, vi chiedo di liberare il vecchio e nessuno si farà del male".
"Vuoi liberarlo? Tu e quale esercito?" rise uno dei balordi, mentre metteva mano alla sua arma.

"Perché dovremmo darti retta?" disse infine un malfattore che era uscito dal carretto.
Costui sembrava avere un'espressione più seria dei suoi compari e appena parlò gli altri cinque si zittirono.
Indossava un'armatura di pelle abbastanza logora e una spada al fianco, a differenza degli altri che indossavano solo rozzi abiti da lavoro, qualche straccio o cappuccio a coprirsi il volto ed in mano avevano solo bastoni e pugnali.

Il chierico fece un lungo respiro e aggiunse parlando molto lentamente:
"Vi propongo uno scambio" l'adepto spostava lo sguardo tra un bandito e l'altro tenendoli tutti sotto controllo.
"Datemi il vecchio e vi tenete il bottino e, in veste di chierico, posso tentare di curare uno di voi o il vostro amico se vi è un barlume di vita."
Clarion era calmo ma deciso, il suo tono di voce trasmetteva autorevolezza e controllo, anche la sua stazza e la sua armatura lo facevano apparire come un avversario temibile.
Tuttavia quello che sembrava il capo dei briganti gli intimò con un gesto di fermarsi:
"Senti prete, vai a fare le tue opere di carità da un'altra parte!" disse senza mezzi termini "Ecco l'unico accordo che avrai: tu giri i tacchi e te ne vai.”
Il tono del malvivente non ammetteva repliche.

Willem, che era sempre stato oggettivamente poco convinto della validità del tentativo di Clarion, approfitto’ di quell’intermezzo per muoversi cercando di fare meno rumore possibile e posizionarsi su un fianco della zona banditi. Fece il cenno a Scotch di seguirlo.
Il nano segui l'elfo anche se malvolentieri cercando di fare meno rumore possibile, non che i nani fossero proprio maestri nell'arte della furtività.
Willem quindi sussurò agli altri: "Attendete che le tenebre avanzino nella radura, ai banditi ci pensiamo noi, la priorità è recuperare il vecchio"

Scotch lo guardò un pò perplesso e replicò: "non credo che noi si abbia tutto questo tempo, tra poco qui la cosa si scalda" ed assunse un ghigno compiaciuto stringendo l'ascia nel pugno e rivolgendosi all'elfo disse: "che fai vieni con me?"
Willem sogghignò guardando il nano e rispose: "Ne cadranno molti" ed inizio’ a raccogliere attorno a se flussi di magia sussurando arcane parole...

"Yaara sankosii vinvya, fuume kotumi tenna qualme"

Il nano osservó l'elfo mentre muoveva la bocca ma non riuscì a capire cosa dicesse, quando all'improvviso capí che stava per fare qualche diavoleria elfica!!! Non poteva certo permettere che lo anticipasse rubandogli la scena!
Uscì dal cespuglio con un’eleganza tale che solo un cinghiale avrebbe potuto fare di meglio, dando così il via alle danze.

Il capo bandito volse lo sguardo da dove provenivano i rumori: "Ammazzateli tutti!" sentenziò.

Clarion, scrollando la testa con fare sconsolato, disse verso i banditi:
"Che La Pietosa vi possa assicurare un dolce trapasso".

Ashen, stringendo maggiormente i pugnali fra le mani, decise di spostarsi dietro Clarion per fornire copertura al chierico, fermo e pronto a ricevere la furia dei banditi.
*Ecco che si ricomincia* pensò.

L'elfo stava terminando di recitare la formula per imporre la sua
volontà sulle energie magiche quando vide il suo compagno nano partire alla carica prima del tempo ma non poteva purtroppo interrompere l'incantesimo.

"Yaara sankosii vinvya, fuume kotumi tenna qualme"

Oscure energie arcane si condensarono intorno all'elfo per poi sollevarsi in aria e ricadere sotto forma di una caligine scura su tutto ciò che era presente nella radura, la caligine nera entrò a contatto con la pelle ed i vestiti dei nemici e degli amici per poi scomparire o venire assorbita, le vittime iniziarono tutte a collassare a terra in un sonno profondo, come previsto.

Il capo dei banditi, rimasto il solo in piedi, decise di tentare il tutto per tutto e stappò una delle fiaschette che aveva rubato dal carretto e la bevve.

Per Willem era il momento di completare il lavoro, impose la mano sulla lama nera della spada e pronunciò le seguenti parole per risvegliare un qualche potere:

"Fuin ya tur maka tande kalma kotuma"

La lama iniziò a pulsare di oscurità, tentacoli d'ombra andarono ad irradiarsi in ogni direzione avvolgendo tutto ciò che riusciva a raggiungere. Subito gli occhi dell'elfo si adattarono alla situazione portandolo in un mondo di colori determinati da calore e freddo, la sagoma del nano e del capo bandito si andarono immediatamente ad evidenziare.

Gli unici che potevano vedere qualcosa erano Scotch e Willem.
"LO VEDI!!!....la magia non porta mai niente di buono!!" disse il nano e si avvicinò al bandito.
Willem avanzò con un sorriso malevolo in direzione dell'avversario assumendo una posizione guardia laterale, per offrire meno bersaglio possibile ad eventuali attacchi, ma quando vide in varco nelle difese del bandito eseguì un unico colpo, la lama saettò verso il bandito e penetrò profondamente nel torace, nell'estrazione della lama un fiotto di sangue andò a cadere a terra.
Willem vendendo l'avversario non cadere pensò *Strano... non muore... deve essere più tenace del previsto, saranno le pozioni che a trangugiato... e sarà più divertente!* con un sogghigno e un passo indietro in leggera diagonale si portò fuori misura e riassunse la posizione di guardia e disse rivolgendosi al bandito disse:
“Mi servi vivo, arrenditi, a breve il veleno in cui era intinta la mia spada inizierà a devastare i tuoi organi interni, solo io e forse il nostro chierico possiamo salvarti ... hai poco tempo, immagino tu senta già un forte calore in prossimità della ferita che ti ho inflitto"

Il suo avversario, reso sordo al dolore ed ebbro di coraggio dalla mistura che aveva appena ingurgitato, non si lasciò convincere dal bluff:
"Tu e il tuo amico chierico avete meno onore di me! Vorrà dire che vi taglierò la gola io, prima che il veleno mi ammazzi!"

Willem rimase impressionato dalla vigoria fisica e morale del bandito, sordo a minacce e a dolore.
Per un'attimo questa sorta di ammirazione marziale gli fu quasi fatale, quando, il bandito nel suo attacco di mezzano superò la sua difesa, andando a colpire l'elfo al fianco. Fortunatamente Scotch riuscì a colpire alle gambe il bandito riducendolo in ginocchio...
*Ora era solo questione di tempo * pensò l’elfo e, con una coordinazione quasi incredibile, andò ad inchiodare a terra il capo bandito e vide che il nano feceva la stessa cosa.
Il malfattore emise un inquietante gorgoglio e poi cadde a terra, esanime.
Scotch vide che lentamente il colore dell'uomo virava verso il blu e questo lo rasserenava molto.

il nemico era sconfitto...

Voce scritta da Babi/Roggia premio 100 px + il 3% dei suoi attuali px


I Banditi | Log-in/Creare un account | 0 Commenti
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.

Dungeons&Dragons - D&D On Line   

"Il sito non permette la cancellazione automatica dell'account. Qualora desiderate cancellarvi da dndonline.it vi preghiamo di scrivere a webmaster@dndonline.it indicanzo il nome utente (nickname) e l'indirizzo email da cancellare. Lo Staff di Dndonline"

Dungeons&Dragons è un marchio registrato della Wizard of the Coast - www.wizards.com/dnd/. I contenuti presenti su questo portale sono estrapolazioni personali e generiche dei manuali Dungeons&Dragons 1°Edizione e Dungeons&Dragons Terza Edizione. Le informazioni contenute su questo portale non sono presenti sui manuali originali. Tutti i marchi presenti su questo portale appartengono ai relativi autori. Le traduzioni dei Web Enhanchement e dei prodotti pubblicati su questo portale della wizard of the Coast, sono della 25Th Edizioni - http://www.25edition.it/. Per iscriversi ai Giochi on Line GDRfantasy - Gratuiti - è necessario possedere la versione originale del manuale del rispettivo gioco.
Il Portale GDRfantasy.it ed i Giochi On-Line

L'associazione GDRfantasy offre ad ogni giocatore di gdr molteplici servizi gratuiti e Giochi On line. Il portale è nato a Giugno del 2002 e conta una comunità di migliaia di utenti che opera intorno a forum, alle chat, e ad oltre sessanta mailing list di informazione e gioco.
GDR fantasy infatti offre a livello informatico Play By Email, Play By Chat e Play By Forum, e a livello di Comunità Giochi di Ruolo LIVE, Tornei, Raduni, Convenzioni e Affiliazioni.I Giochi On Line presenti su GDRfantasy sono gratuiti e sono D&D 1°Edizione, D&D 3° Edizione, Cyberpunk2020, Blood Bowl, Magic, Vampiri, Call of Cthulu e Pbem Investigativi e Strategici. Magic The Gatering On Line e Blood Bowl sono giocabili in multiplayer tramite tools software e connessione Internet. Sono veloci, gratuiti e divertenti.
Associandoti a GDRfantasy potrai giocare a Dungeons&Dragons GDR Fantasy Edition, basato sulle regole di Dungeons&Dragons, ma con notevoli migliorie in termini di organizzazione di gioco e di avventure.

Associazione Culturale GDRfantasy, non fartela raccontare.......


Partita IVA /Codice fiscale 01743380444